Posted in Educazione

Consigli per creare un curriculum creativo, con buon senso

Parlare della relazione tra curriculum e creatività non fa rima con ghirigori, eccessi e disordine mentale. Si tratta, in cambio, della ricerca di una soluzione ad un problema o ad una questione in modo non banale.

Questi consigli vi aiuteranno a creare un curriculum creativo, mantenendo un equilibrio tra fantasia, chiarezza, semplicità e personalità. In alcuni ambiti, meno formali, inviare un curriculum creativo, con una struttura meno limitante come quella standard del formato europeo, può essere un modo per far fermare l’occhio di bue proprio su di voi.

Organizzare un cv in modo creativo vuol dire scegliere una struttura che vi rappresenti, utilizzando un’impaginazione personalizzata dal punto di vista grafico, che possa avvalersi di grafici, font diversi, colori, immagini nel modo che vi piace di più. Sono necessarie però alcune regole per non sfociare in un agglomerato senza forma di notizie poco identificabili.

  1. Raggruppate tutte le informazioni che ritienete utili da comunicare, in particolare le informazioni anagrafiche, i dati di contatto, il ruolo professionale, le esperienze professionali e di formazione, le competenze specifiche, le lingue conosciute.
  2. Scegliete un tema o uno stile e mantenetelo per tutto il documento.
  3. Organizza i contenuti attraverso elenchi puntati cercando di non scrivere frasi troppo lunghe.
  4. Presentatevi con una breve descrizione iniziale prima di elencare tutte le informazioni sul vostro conto.
  5. Inserite elementi grafici o piccoli simboli dove utile, per esempio per indicare il tuo livello di conoscenza di una lingua o di un programma, e trasmetterlo in modo immediato.
  6. Utilizza non più di due font differenti, di dimensioni leggibili. Al bando Comic Sans.
  7. Evitate di sottolineare le parole o di metterle in grassetto troppo spesso.
  8. Inserite sempre la vostra foto. Un’immagine appropriata e non sgranata.
  9. Non utilizzate troppi elementi grafici per la paura di essere troppo semplice. Quello che non va bene è la banalità. La semplicità invece gioca a favore del candidato: less is more.
  10. Fate riferimento ad alcuni tratti della vostra personalità o dei vostri hobby per fornire una prospettiva più ampio su ciò che siete e su quello che potete apportare ad un determinato ambiente di lavoro.
  11. Mettetevi subito all’opera con il vostro curriculum creativo perché prima di realizzare la versione giusta ci sarà da scrivere e appiccicare, riscrivere e smontare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *